Il Parco di Paneveggio

parco-di-paneveggio-bosco-che-suona

Il bosco che suona

 

In Val di Fiemme e in particolar modo nel Parco di Paneveggio, si trova il Bosco che suona, una foresta dove i liutai per secoli giungevano per scegliere gli alberi migliori. Lo stesso Antonio Stradivari si recava in questa foresta per scegliere personalmente i migliori abeti rossi, capaci di produrre un suono armonioso e perfetto a violini, violoncello e arpe. Alberi da tagliare soltanto in alcuni periodi dell’anno, tra Ottobre e Novembre ed esclusivamente con la luna calante.

Ancora oggi la Val di Fiemme continua a suonare: ogni anno infatti circa  dieci metri cubi vengono tagliati per diventare tavole di risonanza per pianoforti a strumenti a corde e tutto questo viene celebrato con una festa, un vero rito musicale, ideato dall’imprenditore Claudio Delvai.

Un musicista di fama internazionale viene invitato a scegliere un abete, una sorta di cerimonia di battesimo dell’albero che si conclude con l’esecuzione di un brano che il musicista dedica proprio alla sua pianta.

Il Bosco che suona si raggiunge percorrendo la strada forestale che da Predazzo sale a Valmaggiore.

 

 

foto di:

gengish skan  https://www.flickr.com/photos/gengish/


 

Condividi sui social